Visa prevede di consentire ai partner di regolare transazioni legali con criptovalute

I partner di Visa potranno scambiare USDC sulla rete di pagamento per cancellare le transazioni effettuate in valuta fiat.

Il principale fornitore di credito di credito Visa sta pilotando un programma che consentirà ai suoi partner di utilizzare la blockchain di Ethereum ( ETH ) per regolare una transazione effettuata in fiat

In un annuncio di lunedì, Visa ha affermato che collaborerà con la piattaforma di scambio di criptovaluta e l’emittente di carte Crypto.com per offrire un sistema di regolamento crittografico per le transazioni legali entro la fine dell’anno. Secondo quanto riferito, i partner di Visa saranno in grado di scambiare USD Coin (USDC) sulla rete di pagamento della carta di credito per cancellare le transazioni effettuate in valuta fiat.

Secondo Visa, il suo processo di regolamento standard richiede ai partner di inviare valuta fiat tramite bonifico bancario, che „può aggiungere costi e complessità per le aziende costruite con valute digitali“. Secondo quanto riferito, il pilota consentirebbe a Crypto.com di inviare USDC all’indirizzo Ethereum di Visa per regolare alcune transazioni nell’ambito del programma di carte Visa dello scambio di criptovalute collegando la tesoreria di Visa con la piattaforma di asset digitali Anchorage.

„I fintech nativi di criptovaluta vogliono partner che comprendano la loro attività e le complessità dei fattori di forma della valuta digitale“, ha affermato Jack Forestell, chief product officer di Visa. „L’annuncio di oggi segna una pietra miliare nella nostra capacità di soddisfare le esigenze delle fintech che gestiscono la loro attività in una stablecoin o criptovaluta“.

L’azienda ha affermato che mira a rendere questo sistema disponibile alle società Fintech e alle neobank che si occupano di criptovalute tra cui Bitcoin ( BTC ), Ether ( ETH ) e USDC

Visa riporta che „miliardi di dollari“ in fiat sono coinvolti quotidianamente nella compensazione e nel regolamento delle transazioni .

Crypto.com ha annunciato una partnership con Visa all’inizio di questo mese in cui l’exchange si unirà alla rete Visa ed espanderà la portata della sua carta di debito crittografica. All’epoca, la società aveva affermato che avrebbe lanciato un programma di prestito fiat per consentire ai titolari di carte di utilizzare le proprie partecipazioni crittografiche come garanzia per i prestiti fiat, fondi che gli utenti potrebbero spendere in piattaforme mercantili che supportano i pagamenti Visa.